IL TERRITORIO DELLA MOTTA SAN GIOVANNI: DALL’ANTICO ALLA META’ DEL VENTESIMO SECOLO. PER UN BREVE PROFILO STORICO

Il territorio del Comune di Motta San Giovanni con una superficie pari a 46,73 km², è situato sull’estrema punta della penisola italiana, immediatamente a sud della città di Reggio Calabria col cui ambito comunale-amministrativo confina, dalla quale dista circa 17 km e della cui “Area Metropolitana dello Stretto” risulta essere una parte integrante. Sorge in una posizione assolutamente panoramica, a dominio dello Stretto di Messina coronato dall’Etna che svetta maestoso sullo Ionio meridionale e dai primi contrafforti aspromontani. Nell’antichità, cosi come ai nostri giorni, questo territorio ha costituito e costituisce la porta d’accesso al versante meridionale della provincia reggina, la Bovesia, quel territorio di confine nel quale la storia sembra davvero essersi fermata e nel quale ancora oggi sopravvivono usi, tradizioni e cultura degli antichi “Padri” accumunati da una sola lingua: la lingua dei “Greci di Calabria”.

Leggi tutto: IL TERRITORIO DELLA MOTTA SAN GIOVANNI: DALL’ANTICO ALLA META’ DEL VENTESIMO SECOLO. PER UN BREVE...

IL MATRIMONIO:RADICI DI UN'ANTROPOLOGIA CULTURALE POPOLARE DI ALTRI TEMPI

Il matrimonio tra ritualità e sacralità sicuramente un tempo ricopriva un evento, per tradizione, certamente importante nella vita sociale di ogni famiglia, tanto per la donna quanto per l’uomo. Leggendo le schede di restituzione abbiamo veramente avuto la possibilità di cogliere la sua importanza tanto sotto il valore umano quanto sotto il valore sociale e morale. Vogliamo riportare una testimonianza proprio di una delle tante schede di restituzione, tutte simili nel racconto, che ben documenta tale rito partendo dalla fase del fidanzamento, alquanto singolare per la tradizione di noi che viviamo “altri” tempi: “Un giorno mentre mi recavo a prendere ‘na bumbula d’acqua o casellu, mi incrociò per la prima volta un simpatico giovanotto anche lui diretto al pozzo del casello. Un personaggio misterioso, strano ma che nei giorni e nei periodi a seguire, rividi sempre più spesso quando uscivo di casa (quasi sempre accompagnata da mia sorella Maria, più grande di me di circa 4 anni). Una presenza quella di questo giovane, che stava diventando sempre più costante nella mia vita; infatti, un bel giorno, me lo ritrovai anche a casa di cummari Maria ‘a maistra, dalla quale mi recavo alcuni pomeriggi della settimana per imparare a cucire. Nei giorni a seguire, questo baldo giovanotto lo vidi anche la domenica a messa e poi ancora anche quando mi recavo insieme ad alcuni miei familiari ‘o Livitu per raccogliere le olive. La curiosità dentro di me cresceva sempre di più anche se avevo intuito che quel giovane tanto misterioso ma anche a mio avviso affascinante col suo modo di fare sempre modesto aveva, forse, qualche interesse verso la mia persona. E infatti era proprio così! Non passò nemmeno un mese che cumpari Natu, marito di cummari Maria, una sera, venne a casa a trovarci chiedendo di mio padre”. La figura di ‘mpari Natu a livello sociale, ricopre il ruolo detto di “sensali” o “tramezzaturi” ed è quella personalità particolare che gestisce l’eventuale fidanzamento dei due giovani mediando e facendosi garante tra le famiglie. “Mio padre e cumpari Nato si sedettero in cucina e davanti ad un buon bicchiere di vino di nostra produzione, comunicò a mio padre e a mia madre che c’era un ragazzo interessato a chiedere la mia mano. Mia madre mi chiese subito se avevo visto quel giovane mio spasimante e in quale occasione ed io riferì quanto accaduto nelle settimane precedenti. Mio padre ovviamente chiese subito chi fosse il giovane e dopo avere discusso con cumpari Nato e dopo avere preso informazioni sulla famiglia, acconsentì al fidanzamento e tramite lo stesso cumpari Nato comunicò alla famiglia di voler ricevere a casa questo giovane. Io mi sentivo frastornata ma allo stesso tempo contenta perché a me in fondo, quel giovane piaceva.

Leggi tutto: IL MATRIMONIO:RADICI DI UN'ANTROPOLOGIA CULTURALE POPOLARE DI ALTRI TEMPI

Lazzaro tra Settecento ed Ottocento: economia e società

LAZZARO TRA SETTE E OTTOCENTO: ECONOMIA E SOCIETA’ Contrariamente a quanto accaduto per il XVII sec. periodo durante il quale la storia della Calabria fu caratterizzata da una lunga fase di crisi, carestie ed epidemie, i dati economici relativi al XVIII sec. inerenti l’economia e la composizione sociale appaiono più confortanti soprattutto a partire dalla seconda metà del secolo stesso. Relativamente al territorio lazzarese, il cui primo nucleo urbano con ogni probabilità si andava formando proprio negli anni relativi alla metà del XVIII sec. stesso in un ambito territoriale compreso tra il Torrente Oliveto e il Torrente S. Vincenzo con una serie di case sparse, per lo più di tipo colonico situate nel già denominato da alcuni documenti storici relativi all’anno 1600, Rione Spinasanta e nella zona dell’attuale S. Elia, il quadro economico - produttivo appare suddiviso per ambiti territoriali omogenei.

Leggi tutto: Lazzaro tra Settecento ed Ottocento: economia e società

A POLSI SUI SENTIERI DELL'ANIMA

Un piccolo e allo stesso tempo grande santuario, situato in una stupenda e affascinante valle nel cuore dell’Aspromonte; del vecchio Aspromonte, che richiama ogni anno tra il 31 di Agosto e il 2 di Settembre un gran numero di fedeli che con grande e solenne devozione giungono in questo luogo, magico ed incantato, tra balli e feste per un appuntamento che rappresenta l’aspetto religioso di questa terra, di queste genti.

Leggi tutto: A POLSI SUI SENTIERI DELL'ANIMA

Per un profilo storico relativo a Pasquale Alecce

PASQUALE ALECCE IL MOTTESE CHE HA FONDATO L’ I.F.I. (ISTITUTO FARMACOTERAPICO ITALIANO) Pasquale Alecce nacque a Motta San Giovanni il 21 apr. 1887 da Antonio e Francesca Squillaci. Dopo gli studi ginnasiali, denotata la sua forte inclinazione verso le discipline scientifico-chimiche consegue giovanissimo la laurea in Farmacia presso l'Università Degli studi di Catania. Terminati quindi gli studi universitari tornò a Motta dove avviò una piccola farmacia presso la quale iniziò a dedicarsi alla produzione artigianale di medicinali perlopiù a base di erbe officinali che crescono spontanee tutt’oggi sulle nostre vallate. Dopo i primi incoraggianti risultati, costituì una piccola a conduzione familiare nella quale, in seguito, furono impiegati altri suoi concittadini nella chiara convinzione che solo il passaggio ad una dimensione industriale avrebbe potuto garantire ai suoi prodotti il successo pieno.

Leggi tutto: Per un profilo storico relativo a Pasquale Alecce

Altri articoli...

  1. ARTICOLI APPUNTI STORICI

In evidenza

IL TERRITORIO DELLA MOTTA SAN GIOVANNI: DALL’ANTICO ALLA META’ DEL VENTESIMO SEC…

18-08-2019 - La storia

IL TERRITORIO DELLA MOTTA SAN GIOVANNI: DALL’ANTICO ALLA META’ DEL VENTESIMO SECOLO. PER UN BREVE PROFILO STORICO

Il territorio del Comune di Motta San Giovanni con una superficie pari a 46,73 km², è situato sull’estrema punta della penisola italiana, immediatamente a sud della città di Reggio Calabria col cui ambito comunale-amministrativo confina, dalla quale dista circa 17 km e della cui “Area Metropolitana dello Stretto” risulta essere una parte integrante. Sorge in una...

Read more

IL MATRIMONIO:RADICI DI UN'ANTROPOLOGIA CULTURALE POPOLARE DI ALTRI TEMPI

17-08-2019 - La storia

IL MATRIMONIO:RADICI DI UN'ANTROPOLOGIA CULTURALE POPOLARE DI ALTRI TEMPI

Il matrimonio tra ritualità e sacralità sicuramente un tempo ricopriva un evento, per tradizione, certamente importante nella vita sociale di ogni famiglia, tanto per la donna quanto per l’uomo. Leggendo le schede di restituzione abbiamo veramente avuto la possibilità di cogliere la sua importanza tanto sotto il valore umano quanto sotto il valore sociale e...

Read more

Ultime News

IL PATRIMONIO CULTURALE: IL PETROLI…

IL PATRIMONIO CULTURALE: IL PETROLIO DEL NOSTRO PAESE

FONTE: Beniculturalionline

BANDO GESTIONE CAMPO POLIVALENTE

BANDO GESTIONE CAMPO POLIVALENTE

È stato pubblicato l’avviso per l’affidamento in concessione della gestione del Polivalente coperto e scoperto di Lazzaro. Leggi l’avviso, scopri come partecipare, condividi la nota: http://www.comunemottasg.it/…/1800-avvio-pubblico-per-affid… Termine ultimo 4 settembre 2019 Per segnalazioni e...

SAVERIO STRATI: LA CALABRIA NELL'AN…

SAVERIO STRATI: LA CALABRIA NELL'ANIMA

Il 16 agosto 1924, a Sant'Agata del Bianco, nasceva Saverio Strati. Oggi avrebbe compiuto 95 anni. Strati è stato un grande uomo e un immenso scrittore. Ha raccontato Calabria e...

BUON COMPLEANNO BRONZI

BUON COMPLEANNO BRONZI

EureKa vi segnala l'appuntamento di oggi pomeriggio presso Piazza P.Orsi del MARC di Reggio Calabria, in occasione del 47°compleanno del Bronzi di Riace, con il Dott. Carmelo Malacrino e il...

L'ITALIA DELL'INCURIA: IL CASO DEI …

L'ITALIA DELL'INCURIA: IL CASO DEI BENI CULTURALI ABBANDONATI

Italia, nazione caratterizzata da un fascino storico culturale e naturale invidiabile; son presenti monumenti storici dall’epoca degli uomini primitivi a quelli più vicini ai giorni nostri. La bellezza italica è...

BRONZI DI RIACE - BUON 47° COMPLEAN…

BRONZI DI RIACE - BUON 47° COMPLEANNO

Sembra ieri, eravamo piccini, i nostri padri accorrevano sulla spiaggia di Riace, in grande massa, curiosi appassionati invasero quel pezzo di spiaggia bianca di RIACE RC, correva il 16 agosto...

FERRAGOSTO: DA COSA DERIVA IL NOME …

FERRAGOSTO: DA COSA DERIVA IL NOME E PERCHÉ' SI FESTEGGIA

Il nome della festa di Ferragosto deriva dal latino feriae Augusti (riposo di Augusto), in onore di Ottaviano Augusto, primo imperatore romano, da cui prende il nome il mese di...

INFANZIA: LA POVERTA' ASSOLUTA IN I…

INFANZIA: LA POVERTA' ASSOLUTA IN ITALIA COLPISCE 1,2 MILIONI DI BAMBINI E ADOLESCENTI E AUMENTANO LE DISEGUAGLIANZE EDUCATIVE PER CHI CRESCE NELLE PERIFERIE URBANE

1,2 milioni di bambini e adolescenti vivono in povertà assoluta. Ma non sono solo le condizioni economiche del nucleo familiare a pesare sul loro futuro. L’ambiente in cui vivono ha...

DISCARICA COMUNIA: POLITICA LOCALE …

DISCARICA COMUNIA: POLITICA LOCALE DOVE SEI?

Nel corso dell’incontro pubblico di sabato 10 agosto 2019, tenutosi a Lazzaro presso il centro turistico di accoglienzaporta di accesso all’area grecanica, organizzato...

SCHIAVI DI UN INGRANAGGIO ARRUGGINI…

SCHIAVI DI UN INGRANAGGIO ARRUGGINITO...

Libertà s. f. [dal lat. libertas –atis] L’esser libero, lo stato di chi è libero, un tesoro esserlo sempre ma oggi ancor di più. Una società schiava dei soldi, dell’essere...

ARTE, CULTURA, FOLKLORE E TRADIZION…

ARTE, CULTURA, FOLKLORE E TRADIZIONI...

EureKa vi segnala il II Folkfestival della Città Metropolitana di Reggio Calabria. 17 Agosto P.zza delle Medaglie d'oro Lazzaro h.21,00

DA NOI LA STORIA E' DI CASA...!

DA NOI LA STORIA E' DI CASA...!

EureKa vi segnala il II° "Palio Storico Città di Montebello Ionico", nella terra di Ludovico Abenavoli. 16 Agosto 2019 h. 18.00 Piazza F. Mazzacuva - Montebello Ionico