Due persone che si trovano nel nostro territorio sono risultate positive al Covid-19. I due soggetti sono rientrati nel nostro Comune la scorsa settimana, si sono regolarmente censiti e hanno dichiarato di aver trascorso questi ultimi giorni rispettando la quarantena secondo quanto disposto dall’Ordinanza della Regione Calabria. Delle due persone, una è una nostra concittadina, residente nel nostro Comune.

Non posso che essere contento per la convenzione sottoscritta a Reggio Calabria dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dalla Città Metropolitana e da Rfi per la realizzazione delle stazioni ferroviarie di San Leo, Bocale II e Sant’Elia di Lazzaro”. È quanto dichiara il sindaco Giovanni Verduci a margine dell’incontro avuto con Salvatore Margiotta, sottosegretario di Stato al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, con il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà e con Sergio Stassi, direttore territoriale produzione Rfi Calabria.

L'associazione ANCADIC comunica che a seguito di un contatto telefonico da parte del geologo dott. Carlo Tansi avvenuto lo scorso 13 febbraio riguardante la questione relativa alla riapertura della discarica di Comunia, lo stesso sarà presente sul territorio di Lazzaro nella settimana entrante, salvo imprevisti, per concordare le iniziative da intraprendere insieme con la popolazione per far comprendere ai responsabili degli uffici regionali che la discarica non si può aprire e deve essere chiusa definitamente previo bonifica e messa in sicurezza, giacché l’impianto insiste in un’area a rischio frana.

La Conferenza dei Servizi, nonostante la contrarietà espressa anche oggi dal Comune di Motta San Giovanni, l’irritualità delle procedure e il mancato parere dell’Asp di Reggio Calabria, ha concluso i propri lavori esprimendosi favorevolmente per l’approvazione del progetto ed il rilascio del relativo provvedimento autorizzatorio. Una volta notificato al Comune il provvedimento definitivo, l’Amministrazione valuterà attentamente le azioni legali da intraprendere a difesa del territorio e della comunità mottese. Il prossimo 13 febbraio è fissata l’udienza presso il Consiglio di Stato per discutere il ricorso già presentato dal Comune di Motta San Giovanni nel 2018. Il Comune ha già chiesto un finanziamento per la progettazione degli interventi di messa in sicurezza dei versanti di località Comunia.

Galleria foto

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok